Sito web ufficiale di TSP Association

Viasat Promuove la Telematica Satellitare fondando TSP

   

Read More

La telematica italiana, eccellenza globale

Comunicato Stampa Torino, 23/04/2013 Forse pochi sanno che l’Italia, oltre ad essere spesso percepito all’estero come il Paese della moda, del lusso, del buon cibo e del turismo, è anche noto per essere uno dei campioni della telematica mondiale. Esistono società studiate e imitate in tutto il mondo, come ad esempio la torinese Viasat, nata a metà degli anni Ottanta in seno a Telespazio, una delle prime a utilizzare le tecnologie satellitari per erogare servizi telematici automotive, dopo la liberalizzazione della rete GPS da parte dell’Amministrazione USA guidata da Bill Clinton. Allora come oggi, Viasat è stata e continua ad essere il player numero uno in Italia nel segmento delle tecnologie telematiche rivolte al consumatore finale. Esistono altre società come Cobra, leader nel segmento della telematica automotive rivolta alle case auto, capace di sviluppare sistemi ad hoc per i maggiori e più rinomati costruttori auto mondiali. Verso la fine del 2012, proprio da queste due società, leader nei propri segmenti, è nata la Telematics Service Providers Association con l’obiettivo di supportare le Istituzioni nell’attuazione del nuovo quadro normativo voluto dal Governo Monti all’inizio del 2012, e che sarà il più moderno al mondo nel suo ambito. Oltre ai già citati soci fondatori, l’associazione raccoglie anche società come Transics, nella figura della controllata italiana di un gruppo paneuropeo a sua volta leader nel segmento della telematica automotive rivolta al trasporto merci, nonché altre eccellenze made in Italy come la torinese Way (dell’imprenditore Massimo Marchetti). Stesso discorso vale per  lombarda KFT (dell’imprenditore Giuseppe Meroni), altra eccellenza nostrana che, come poche, ha saputo cogliere le opportunità commerciali offerte dai mercati esteri, creando in Italia occupazione qualificata nei settori della ricerca e sviluppo o della produzione Hi-Tech. “Negli ultimi tempi, ci spiace aver letto tante cose poco coerenti con la realtà del mercato della telematica automotive”, dice Marco Petrone, presidente della TSP Association, “mentre la neonata associazione interagisce quotidianamente con soggetti nazionali ed esteri che vogliono aderire all’Associazione di categoria per sviluppare il mercato e portare i benefici della telematica ai consumatori, alle assicurazioni, alle case auto e agli autotrasportatori, mentre l’associazione cerca in sintesi di costruire, qualcuno, ma non abbiamo capito chi e perché, cerca di distruggere”. “Il Governo Monti, con una legge del gennaio 2012” continua Petrone “ha imposto alle compagnie assicurative di proporre ai consumatori (e diciamo proporre) delle polizze auto scontate (e diciamo scontate), in abbinamento a sistemi telematici...

Read More

La scatola nera non è il Grande fratello

Comunicato Stampa Torino, 11/12/2012 La legge 27 del 24 marzo 2012 (Decreto Liberalizzazione), nei commi relativi a quanto in oggetto, dispone che le compagnie siano obbligate a praticare una riduzione significativa delle tariffe agli assicurati che acconsentano all’installazione di una scatola nera propria auto. L’accento del legislatore è posto quindi sul diritto dei consumatori che liberamente decidano di accettare un certo contratto con le compagnie assicurative e i telematics service providers. I consumatori non sono obbligati ad installare una scatola nera. Rileviamo alcuni articoli recentemente comparsi su testate nazionali in cui le scatole nere destinate al mercato dell’auto sono state descritte come una sorta di Grande Fratello che tutto conosce e tutto potrebbe per minacciare la privacy degli automobilisti. Ci preme sottolineare che il recente intervento del Garante della Privacy per regolamentare il settore non è da intendersi come straordinario bensì come una responsabilità prevista dal legislatore nell’ambito della definizione delle norme attuative della legge 27/2012. Intervento che TSP (Telematic Services Providers) Association – Associazione fra le imprese italiane ed estere che erogano servizi telematici di tipo LSB (Location Based Service)– accoglie con grande positività perché contribuirà a rendere più trasparenti i rapporti tra i soggetti interessati, tutelando in particolare i consumatori da quei providers che non possono contare su una base clienti consolidata nei decenni grazie ad un rapporto di fiducia nato dall’apprezzamento dei benefici dell’innovazione tecnologica e che pertanto potrebbero adottare politiche poco chiare pur di conquistare quote di mercato. Per chiarezza d’informazione il contratto tipo di Viasat Group (aderente a TSP), ad esempio, stabilisce che “I dati relativi all’utilizzo del veicolo verranno rilevati, elaborati e raccolti dalla Società nonché trasmessi alla Compagnia in formato analitico solo in occasione di eventuali sinistri. In tutti gli altri casi i dati di utilizzo saranno registrati dalla Società e trasferiti alla Compagnia esclusivamente in formato aggregato per analisi statistiche (ad esempio il numero di viaggi, i chilometri e tempi di viaggio complessivi del periodo, la percentuale di chilometri e tempo in determinate fasce orarie e diverse tipologie di strade). I dati di utilizzo del Veicolo forniti alla Compagnia saranno disponibili in forma sintetica al Cliente stesso via web tramite accesso riservato con apposita password personale rilasciata dalla Società. Egli può chiedere la cancellazione, l’anonimizzazione o il blocco degli stessi, se trattati in violazione di legge”. Quel che preme sottolineare è il fatto che in Italia si paghino le polizze più...

Read More

Costituzione associazione degli operatori del settore della telematica

Comunicato Stampa Torino, 07/11/2012   Su iniziativa delle società Cobra Telematics e Viasat Group, tra i principali operatori del settore della telematica in Italia e all’Estero, è stata costituita un’associazione di categoria che sta riunendo i diversi Telematics Service Providers, nazionali ed esteri, con le seguenti finalità:   Tutelare gli interessi della categoria coniugandoli con gli interessi generali della collettività nella costruzione di un modello di sviluppo sostenibile riconosciuto dalle Istituzioni, dall’opinione pubblica e dal mercato;   Valorizzare la telematica e l’innovazione tecnologica come fattori essenziali della qualità della vita degli automobilisti, dell’economia dei trasporti e dei servizi, nel rispetto delle regole di mercato e di  competizione fra le imprese;   Svolgere ogni opportuna azione per diffondere una più ampia ed approfondita conoscenza dei benefici dei servizi telematici sia per il consumatore, sia per l’industria automobilistica e assicurativa;   Promuovere la definizione di standards minimali di processi e di infrastrutture tecnologiche a garanzia della qualità di erogazione dei servizi telematici, della privacy e del trattamento dei dati;   Rappresentare gli associati nei modi previsti dalla legge o dai relativi statuti o regolamenti, in organismi pubblici, enti od associazioni nazionali, internazionali o sopranazionali, nei quali la categoria abbia o possa a vere interessi diretti od indiretti;   Promuovere iniziative nell’interesse comune degli Associati;   Promuovere attività di ricerca e studio, anche in collaborazione con altri enti o associazioni, alla risoluzione di problemi di ordine tecnico, economico, finanziario, amministrativo, fiscale, sociale, giuridico e legislativo, riguardanti l’industria telematica;   Raccogliere ed elaborare tutti gli elementi, notizie e dati che possano comunque avere interesse per la categoria;   Svolgere ogni altra attività comunque utile per il raggiungimento dello scopo sociale, non in contrasto con la normativa vigente e con il presente statuto;   Aderire ad altre associazioni od enti, quando ciò torni utile al conseguimento dei fini associativi....

Read More